Come adottare



IL PROCEDIMENTO ADOTTIVO CON ARIETE ONLUS

La struttura del percorso ideata da Ariete Onlus aiuta la coppia a perseguire l’obiettivo “adozione internazionale” nel totale rispetto dei diritti del minore e delle normative vigenti in materia adozione.
Ariete Onlus offre un processo di consulenza e di assistenza che comprende ogni aspetto del procedimento adottivo, allo scopo di fornire un servizio completo che non corre il rischio di far perdere di vista alla coppia il senso del progetto adottivo: la realizzazione del diritto del minore alla famiglia.
Il processo di consulenza e assistenza è focalizzato sulle esigenze del minore in stato di abbandono, ma è perfettamente in linea con le necessità individuali di coppia. Qualsiasi siano i cambiamenti degli scenari normativi e politici esteri, Ariete Onlus, compatibilmente con le caratteristiche della potenziale famiglia adottiva, farà in modo da proteggere le situazioni in corso ed adottare strategie e soluzioni possibili per la definizione del progetto adottivo.

Il corso informativo

Con cadenza settimanale, Ariete Onlus organizza corsi informativi gratuiti con lo scopo di spiegare i procedimenti da intraprendere, la metodologia, i costi, la normativa interna e straniera, le prassi e tutto ciò che è necessario per preparare la coppia all’iter adottivo.
La struttura a dittico del corso consente alle coppie di partecipare attivamente mediante la discussione, magari stimolata anche dalla presenza di una coppia adottiva.
Inoltre, si svolgono periodicamente dei corsi informativi “creativi” per le coppie non ancora in possesso di decreto d’idoneità.
In casi specifici, l’incontro informativo può essere anche individuale.

L’istanza per il conferimento mandato

La coppia in possesso di decreto di idoneità presenta ad Ariete Onlus una istanza (con allegata documentazione) al fine di consentire ai responsabili dell’associazione di fornire alla coppia, entro 30 gg. lavorativi, una valutazione prognostica circa le possibilità di concretizzazione del progetto adottivo.

Il conferimento mandato

La coppia che abbia compreso ed accettato le valutazioni fornite da Ariete Onlus concorda un appuntamento per la sottoscrizione del mandato. La fase contrattuale, delicata quanto quella precontrattuale, sarà seguita da un professionista esperto che saprà fornire tutte le spiegazioni necessarie circa iter, costi, paesi ecc.

Il percorso “formativo” (maturativo di sostegno) e la scelta del paese

Una volta instaurato un rapporto con Ariete Onlus, la coppia sarà tenuta a seguire un percorso maturativo di sostegno di gruppo nel quale saranno affrontate le tematiche più rilevanti dell’adozione internazionale. Durante il percorso, con l’aiuto del personale specializzato, sarà individuato il paese di riferimento della coppia in modo da indirizzare le ultime fasi del percorso alla trattazione delle peculiari caratteristiche del paese individuato. La scelta del paese di destinazione deve avvenire mediante condivisione tra ente e coppia. In occasione degli incontri di gruppo vengono affrontate anche le specifiche tematiche relative all’età, alla salute ecc. dei minori in stato di adottabilità. Peraltro, al momento della individuazione del paese di destinazione, la coppia sarà tenuta a prestare il consenso scritto alla disponibilità all’adozione di minori con deficit lievi e/o recuperabili tipici del paese individuato

La preparazione dei documenti, la presentazione del dossier all’estero e il c.d. incontro “pre-partenza”

La coppia, sempre indirizzata e seguita dal personale addetto di Ariete Onlus, è tenuta a preparare, entro 3 mesi dalla richiesta (15 gg per quelli urgenti), tutta la documentazione necessaria alla formazione del dossier all’estero. Dal momento della presentazione del dossier la coppia risulterà candidata all’estero per l’abbinamento; tuttavia, distinguendo le procedure relative ai paesi c.d. Aja da quelli c.d. non-Aja e di conseguenza l’incidenza dell’ente, solo l’Autorità competente del paese straniero ha la facoltà di formalizzare tale abbinamento e, quindi, rendere possibili gli eventuali steps successivi. Prima della partenza, la coppia deve necessariamente partecipare ad un incontro c.d. di pre-partenza volto a fornire ogni notizia utile all’imminente viaggio.

I costi

I costi di ogni procedura adottiva sono dati dalla somma dei Costi Italia + Costi Estero + Costi Variabili.
I costi, così come la procedura stessa, vengono suddivisi in due fasi: Italia ed Estero.

I costi Italia si riferiscono a tutti i servizi forniti dall’ente in Italia anche attraverso l’utilizzo delle proprie strutture e del proprio personale finalizzati alla realizzazione della fase di istruzione procedura adottiva fino al deposito del dossier all’estero. Il totale dei costi Italia per Ariete Onlus ammonta ad Euro 5.500,00 (cinquemilacinquecento/00) da suddividersi secondo le indicazioni Cai più avanti riportate.

I costi Estero comprendono le prestazioni rese dall’ente attraverso l’utilizzo delle proprie strutture e dei propri collaboratori presso il paese straniero.
Il totale dei costi Estero dipenderà ovviamente in base al paese di destinazione individuato. In particolare, Ucraina € 6.000,00 (seimila/00); Montenegro € 6.420,00 (seimilaquattrocentoventi/00); Cile € 10.000,00 (diecimila/00); Colombia € 7.500,00 (settemilacinquecento/00); Vietnam € 15.000,00 (quindicimila/00); Cambogia € 6.300,00 (seimilatrecento/00; Nepal € 12.450,00 (dodicimilaquattrocentocinquanta/00).

A tali costi (Italia + Estero) devono essere aggiunti tutti i costi Variabili che la coppia dovrà sostenere per il/i viaggio/i all’estero (biglietti aerei, vitto, alloggio, spese consolari, trasferimenti all’interno del paese, integrazione doc. e relative traduzioni e legalizzazioni, invito di rappresentanza, eventuali ulteriori accertamenti sanitari della coppia richiesti dall’autorità straniera; eventuali accertamenti sanitari del minore - a richiesta della coppia - che comporteranno un soggiorno all’estero più lungo oltre che l’individuazione del percorso burocratico relativo all’ottenimento dei relativi permessi; etc.). Tutti questi costi incidono in misura considerevole e mai costante sul totale del costo della procedura relativamente agli aspetti burocratico-amministrativi.
Secondo le direttive C.A.I., i costi per i servizi resi in Italia e all’estero per la procedura adottiva saranno ripartiti come segue:

1) il 50% del costo Italia al conferimento del mandato;

2) il saldo del costo Italia al deposito del dossier all’estero;

3) il 50% della parte relativa ai costi estero all’abbinamento;

4) il saldo dei costi estero al momento della partenza per l’estero, prima della sentenza di adozione (provvedimento definitivo di adozione).

I costi per la fase estero potranno, tuttavia, essere diversamente ripartiti in considerazione del paese di destinazione nel rispetto delle differenze tra paesi cd. Aja da quelli c.d. nonAja. Inoltre, al momento della consegna dell’elenco dei documenti alla coppia sarà richiesto un acconto sui costi estero da determinarsi proprio in relazione al paese.
È importante sapere che le famiglie adottive possono dedurre dalla dichiarazione dei redditi tutto quanto sostenuto a scopo di adozione nella misura di quanto previsto dalla normativa vigente. Tutti i costi devono essere certificati. Ariete Onlus certifica costi Italia e costi estero. I costi variabili vengono attestati dall’ente sulla base di autocertificazione fornita dalla coppia con allegata documentazione (in copia fotostatica). In ordine alla deducibilità dei costi certificati, vige il criterio generale che vuole che gli oneri siano deducibili dal contribuente che li ha effettivamente sostenuti. È pertanto cura della coppia che i versamenti e le spese siano effettuati da chi desidera successivamente dedurli.
Inoltre, generalmente ogni anno, sono emesse dalla CAI disposizioni per la presentazione di istanze di rimborso delle spese sostenute per le adozioni concluse nell’anno di riferimento.
Ai fini dell’ammissibilità di tali domande è indispensabile che siano rispettati i termini e le condizioni del bando che verrà pubblicato on-line sul sito della Cai (www.commissioneadozioni.it ). Pertanto, sarà richiamata l’attenzione delle coppie adottanti a controllare periodicamente l’eventuale pubblicazione in modo da non perdere un’importante opportunità.

Cessazione del rapporto di mandato

In caso definizione del rapporto di mandato (sia revoca sia rinuncia sia altro), i costi sostenuti fino al momento della cessazione sono irripetibili. Anzi, nell’ipotesi in cui il rapporto dovesse interrompersi prima della conclusione di una delle fasi del procedimento come sopra descritto e, ad esempio, prima dell’abbinamento e/o del deposito del dossier e/o della partenza, laddove per tale ragione la quota prevista non sia stata ancora versata, i coniugi, saranno tenuti comunque al versamento delle somme nella misura determinata dal paese straniero di destinazione o dei costi italia come in precedenza precisato.
Tanto è esplicitamente indicato nel contratto di mandato.

PAESE COSTO ITALIA COSTO ESTERO
Ucraina €5.500,00 €6.000,00
Montenegro €5.500,00 €6.420,00
Cile €5.500,00 €10.000,00
Colombia €5.500,00 €7.500,00
Vietnam €5.500,00 €15.000,00
Cambogia €5.500,00 €6.300,00
Nepal €5.500,00 €12.450,00