Dopo Parigi: il sostegno di Ariete Onlus alle famiglie

Gli attentati di Parigi di Venerdi 13 Novembre 2015, per la complessa gravità delle relative vicende, richiedono  uno sforzo congiunto da parte di tutte le istituzioni e le organizzazioni civili, in materia di convivenza multiculturale e solidarietà internazionale, affinchè cittadini e famiglie possano superare questi tristissimi avvenimenti.

Ariete Onlus è impegnata in prima linea nella tutela dei diritti umani: nelle ore degli attentati, stava partecipando alla riunione conclusiva della conferenza di Palermo “Pace e diritti nel Mediterraneo”, il cui lavoro proseguirà con forza anche maggiore, 

Ma, in questi giorni, la nostra equipe psico-sociale sta rivolgendo un’attenzione particolare alle famiglie che si trovano a dover affrontare l’angoscia di quella che Bauman chiama la “società della paura”, rassicurando i bambini e gli adolescenti, affinchè non siano travolti da ansie e paure.

Per tale motivo vi segnaliamo che per qualsiasi richiesta di supporto, potete rivolgervi a noi, consultando l’elenco di contatti sedi Ariete Onlus .

Inoltre, per fornirvi un ulteriore orientamento, abbiamo preparato una piccola rassegna stampa di articoli (qui di seguito consultabile), la cui lettura potrà esservi utile in questi delicatissimi giorni.

articolo di Internazionale

articolo di Vita Magazine

articolo di Repubblica

articolo Famiglia Cristiana

dossier a cura della Società Psicoanalitica Italiana

Sappiamo che i prossimi mesi saranno difficili, ma occorre non perdere la fiducia e la speranza, ricordandoci che, in nome della fratellanza tra i popoli e della solidarietà tra persone e famiglie, sarà possibile attraversare anche questo periodo di crisi, perchè – come scrive un poeta – oltre alle disgrazie e al dolore Ci sono destini di splendore.Questa è la più grande redenzione: essere in contatto.”